Obama e l'open source


La nuova amministrazione degli Stati Uniti del presidente Obama e' alla ricerca di consigli pratici e studi di settore sui benefici derivanti dall'utilizzo dei programmi liberi e open source. Uno degli economisti del grupo di studio sostiene semplicemente che lo Stato spende milioni di dollari nello sviluppo di applicazioni di tutti i generi quando invece potrebbe finanziare migliorie e semplificazioni per Linux e altri software aperti. Supereranno gli interessi delle lobby? Sara' un esempio da seguire? Speriamo...

L'articolo




Articolo tratto da: Francesco Maria Taurino Home Page - http://www.ftaurino.it/sito2011/
URL di riferimento: http://www.ftaurino.it/sito2011/index.php?mod=read&id=1232609731